arte

Venerdì, 19 Maggio 2017 16:35

Sculture moderne alla Venaria Reale

Scritto da Giulia Signorelli

La terza edizione della rassegna "Sculture moderne" alla Venaria Reale 

 

 

 

La mostra "Sculture moderne" presenta un nuovo percorso dedicato alla scultura italiana facendo convivere le esperienze dei maestri classici con alcuni autori dell'ultima generazione. Gli artisti selezionati sono:

Floriano Bodini, Paolo Borghi, Piergiorgio Colombara, Pietro Consagra, Giuliana Cunéaz, Paolo Delle Monache, Francesco Messina, Augusto Perez, Arnaldo Pomodoro, Antonietta Raphael Mafai, Giuseppe Spagnulo, Giuliano Vangi.

 

La mostra, a cura di Alberto Fiz, in collaborazione con lo Studio Copernico di Milano, è l'occasione per indagare le vicende dell'arte plastica italiana attraverso un'ampia scelta di opere che spazia da Il Giovinetto di Francesco Messina del 1933 sino a Diario di Paolo Delle Monache del 2015. Sono rappresentati oltre ottant'anni di scultura: non mancano opere monumentali particolarmente spettacolari come Spirale Aperta di Arnaldo Pomodoro, di oltre tre metri d'altezza, che si proietta verso il cielo o Il Gatto dorme rotondo di Giuseppe Maraniello di oltre sei metri di lunghezza che, con gusto ironico, compendia i simboli più cari all'artista.

 

 Ciò che unisce le diverse esperienze è, come ha scritto Alberto Fiz, "la vena metafisica, ovvero un sentimento di costante instabilità e di bellezza. La forma, del resto, non è mai inerte ma si lascia attraversare dal tempo che corrode e rigenera decretando un perenne cambiamento".

 

Sono molti i temi che emergono dalla rassegna in un contesto dove il classicismo di Francesco Messina si confronta con l'espressionismo a tratti drammatico di Antonietta Raphael Mafai o dove la ritualità mitica si dipana tra Augusto Perez e Giuseppe Maraniello. Se Giuliano Vangi, insieme a Floriano Bodini e a Paolo Borghi, testimonia il valore dell'indagine figurativa, la tensione segnica astratta viene rappresentata da Pietro Consagra e Arnaldo Pomodoro.

 

La memoria e l'evocazione lambiscono i lavori di Giuseppe Spagnulo e Piergiorgio Colombaro, mentre Giuliana Cunéaz rappresenta il mondo delle nanotecnologie. A Paolo Delle Monache spetta il compito di mettere in scena il paesaggio italiano in un susseguirsi di trame che comprendono palazzi, monumenti e chiese di ogni stile ed epoca. "L'arte plastica non è più uno sguardo a distanza formalmente codificato ma è parte in causa del contesto globale, un campo allargato di cui l'artista può esplorare le diverse articolazioni", ribadisce Alberto Fiz sottolineando come la scultura, libera da freni inibitori, abbia saputo imporsi come realtà fortemente attuale in grado di determinare una rinnovata relazione con il mondo.

 

condividi:

FacebookTwitterGoogle BookmarksRedditLinkedinPinterest
 

PIEMONTE TERRA DEL GUSTO

Il gusto per lo stile, il gusto per l'arte, il gusto per il buon cibo, il gusto per la musica, il gusto per le bellezze architettoniche, il gusto per la storia, il gusto per la contemporaneità, il gusto per il teatro, il gusto per la danza, il gusto per il paesaggio, il gusto per il bello, il gusto per l'ecologia, il gusto per il territorio, il gusto delle emozioni...

LEGGI TUTTO

COLLABORA CON NOI

Piemonte Terra del Gusto è sempre alla ricerca di collaboratori che come noi condividano passione ed interesse per la Cultura e il Territorio. Se sei un agente pubblicitario, un'azienda, un coordinatore di un gruppo turistico, oppure ancora un blogger con idee, corsi, eventi da proporre e organizzare...

SCRIVICI ORA

CONTATTI

Per promuovere la propria attività, per organizzare o divulgare un evento o notizie che riguardano iniziative sul territorio piemontese, italiano ed Estero, o per qualsiasi altra informazione sulla nostra piattaforma web...

SCRIVICI ORA

Copyright © 2019 Piemonte Terra del Gusto. È assolutamente vietata la riproduzione, anche parziale, del materiale pubblicato, loghi, grafica, immagini, testi.

PIEMONTE TERRA DEL GUSTO E' UN MARCHIO REGISTRATO C.C.I.A.A. N° 000164896

Piemonteterradelgusto.com non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7/3/2001. Ogni autore è direttamente responsabile di ciò che scrive negli articoli e nei commenti.

Powered by SitoPerTe.com & Joomla-sitiweb.com

Questo sito utilizza cookies. Continuando con la navigazione accetti implicitamente il loro uso.

Maggiori informazioni Ok Declino