Ristoranti

ristoranti

COCCO...CHEESE 2019

FORMAGGI, STREET FOOD, VINI E BIRRE ARTIGIANALI E TATIE, IL NUOVO ERBORINATO AL VERMOUTH GIULIO COCCHI CREATO DA ALBERTO MARCOMINI

 

Mercoledì, 15 Maggio 2019 08:41

Ristorante Gardenia

RISTORANTE GARDENIA: 50 erbe spontanee nella cucina “in rosa” della gioia

Giovedì, 28 Marzo 2019 10:06

NEW OPENING BY STEFANO SFORZA

 

Opera è il nuovo ristorante che apre a Torino nel mese di aprile, in via Sant’Antonio da Padova: ampie arcate, alti soffitti a volta, mattoni a vista, camini. La struttura del RISTORANTE OPERA risale alla fine dell’800, un luogo di accoglienza e convivialità forse già dalle origini. 

 

Opera nasce da un idea della famiglia Cometto, da anni nel settore della ristorazione cuneese, che ha affidato la cucina allo chef Stefano Sforza, ex Executive Chef de Les Petites Madeleines del Turin Palace Hotel. Il ristorante si presenterà ai clienti su due livelli: il piano inferiore con un unico tavolo reale da dieci persone, il piano superiore accoglie una trentina di clienti.

 

Stefano Sforza, da giovane chef appassionato, lavorando con impegno e dedizione è ora un affermato exsecutive chef nel panorama della ristorazione torinese. Stefano ha sviluppato dopo anni di esperienza il suo stile, innovativo ma nel rispetto delle tradizioni piemontesi. Oggi ci racconta il nuovo progetto di ristorazione:

Nuova cucina vuol dire anche un nuovo menu ?

In realtà continuero’ a sviluppare il mio stile di cucina, andando a valorizzare ancora di più la materia prima e creando un esperienza sensoriale per il cliente. La carta è composta da tre menu degustazione dove spazieranno piatti di tradizione a piatti più innovativi, con abbinamenti nuovi e piatti dove ci sarà solo la parte vegetale. Piatti composti da un solo ingrediente, lavorato in maniera differente, per far capire cosa si può ottenere con un solo ingrediente ma lavorato con tecniche differenti.

 

Un menu dove puoi esprimere liberamente la tua creatività ?

Assolutamente Il degustazione OPERA sarà il più completo e il più “spinto” a livello di gusti dove ci saranno abbinamenti inaspettati. Un’esempio la Capasanta marinata in estratto di larice e cumino.

 

Quindi un percorso degustazione creativo di cinque portate, puoi descriverlo, dandoci un piccolo "assaggio" ?

Si, come dicevo prima Il degustazione OPERA sarà il più completo. Non posso ancora svelarvi tutti i piatti ma sarà un percorso molto divertente...

 

Dalla cucina piemontese a quella vegetariana, aperto a tutti i gusti quindi ?

Si ci saranno i piatti della nostra tradizione perché a Torino credo sia giusto mantenere certi cavalli di battaglia; la realizzazione sarà contemporanea ma senza stravolgere la tradizione perché i piatti di tradizione hanno un ricordo gustativo che se uno cerca di cambiare rischia di rovinare il piatto. Ci sarà un percorso di degustazione completamente vegetariano, parte molto importante della mia cucina.

Il nome Opera quale significato simbolico ha per te ?

Il nome OPERA è nato dall’idea di dare un nome al ristorante che fosse facile da ricordare e che fa capire il vero significato della parola. Opera può essere interpretato come operazione, operatività, opera lirica perche’ i piatti devono essere una sinfonia.

 

L'ambiente del Ristorante Opera, location ben diversa dal Turin Palace ti ha ispirato una nuova visione di accoglienza ?

Il ristorante è un luogo bellissimo, dove stiamo studiando tutto per far sì che il cliente si trovi a suo agio con un’approccio formale e educato, senza essere troppo invasivi durante il pranzo o la cena.

 

Utilizzi i prodotti del territorio piemontese e italiano nel tuo menu ?

I prodotti che utilizziamo arrivano quasi tutti dal territorio Piemontese, ma non ti nego che si saranno ingredienti che arrivano dal resto d’Italia.

 

Grazie a Stefano Sforza! 

www.facebook.com/OPERAINGEGNOECREATIVITA

condividi:

FacebookTwitterGoogle BookmarksRedditLinkedinPinterest

Martedì, 26 Marzo 2019 10:41

MARIANGELA SUSIGAN PER GOÛT DE FRANCE

IL MENÙ STELLATO PARLA FRANCESE

Mercoledì, 20 Marzo 2019 08:44

TRIBECA

 

Tribeca è il quartiere noto per i suoi vecchi edifici industriali risalenti al 1884, dove l’attore newyorkese Robert de Niro creò il Tribeca Film Center e il TriBeCa Film Festival. Attualmente è un quartiere alla moda ricco di boutique, gallerie d’arte, bar e ristoranti. Nella zona vivono personaggi famosi quali Scarlett Johansson, Heather Graham, Mariah Carey, Justin Timberlake, Meryl Streep, Leonardo DiCaprio e lo stesso Robert de Niro.

 

Da New York arriviamo alle porte del Monferrato perchè Tribeca è anche il locale italiano dove possiamo trovare uno dei prodotti che rappresenta l'italianità in tutto il mondo, la pizza. In questo caso la vera pizza napoletana o meglio la "Verace Pizza Napoletana", la cui denominazione del prodotto tipico italiano viene riconosciuta nel disciplinare dell'Associazione Verace Pizza Napoletana, la quale stabilisce il metodo di produzione, dalle tecniche d'impasto alle materie prime; le attrezzature, dall'impastatrice al forno, alla legna che si utilizza.

L'utilizzo del marchio da parte delle pizzerie di tutto il mondo devono corrispondere alle caratteristiche richieste dall'associazione che controlla periodicamente a campione gli operatori iscritti.

  

In Piemonte tra Asti e Torino, precisamente a Buttigliera d'Asti, la pizzeria ristorante Tribeca produce la vera pizza naoletana, in tutte le sue combinazioni di gusti.

L'impasto viene prodotto con farina Caputo ma anche con le farine integrali, di farro e ai cereali; i pomodori come anche la mozzarella di bufala campana arrivano freschi direttamente dalla zona d'origine campana. 

 

 

Il locale è moderno e giovanile, con un ampio dehor dove ritrovarsi con gli amici per un apericena e nella bella stagione ascoltare musica dal vivo o cimentarsi in un karaoke.

 

La location può ospitare e organizzare compleanni, comunioni e cresime. Il ristorante utilizza materie prime di qualità e il menu offre sempre piatti creati con prodotti freschi, dagli antipasti, alla verdura di stagione a km 0, alla carne.


Il Tribeca nasce nel 2014, da un idea dei due gestori, Andrea e Corrado. 

Andrea è pizzaiolo e chef, da sempre cura con passione il suo lavoro, Corrado invece si occupa con gentilezza dei clienti in sala e gestisce il bancone bar. Il locale è aperto al pubblico con la caffetteria alle ore 7, per la prima colazione, la ristorazione con il pranzo dalle ore 12, la pizzeria alla sera fino alle 24.

 

TRIBECA
Via Villanova, 2
14021 Buttigliera d'Asti (AT)
+39 011 992 1583

 

condividi:

FacebookTwitterGoogle BookmarksRedditLinkedinPinterest

Giovedì, 28 Febbraio 2019 10:13

PRIMIS

Il Natale da Primis

Giovedì, 13 Dicembre 2018 14:59
Pagina 1 di 16

Cerca il tuo Ristorante

Scegli il Tuo Menu'

Localita'

PIEMONTE TERRA DEL GUSTO

Il gusto per lo stile, il gusto per l'arte, il gusto per il buon cibo, il gusto per la musica, il gusto per le bellezze architettoniche, il gusto per la storia, il gusto per la contemporaneità, il gusto per il teatro, il gusto per la danza, il gusto per il paesaggio, il gusto per il bello, il gusto per l'ecologia, il gusto per il territorio, il gusto delle emozioni...

LEGGI TUTTO

COLLABORA CON NOI

Piemonte Terra del Gusto è sempre alla ricerca di collaboratori che come noi condividano passione ed interesse per la Cultura e il Territorio. Se sei un agente pubblicitario, un'azienda, un coordinatore di un gruppo turistico, oppure ancora un blogger con idee, corsi, eventi da proporre e organizzare...

SCRIVICI ORA

CONTATTI

Per promuovere la propria attività, per organizzare o divulgare un evento o notizie che riguardano iniziative sul territorio piemontese, italiano ed Estero, o per qualsiasi altra informazione sulla nostra piattaforma web...

SCRIVICI ORA

Copyright © 2019 Piemonte Terra del Gusto. È assolutamente vietata la riproduzione, anche parziale, del materiale pubblicato, loghi, grafica, immagini, testi.

PIEMONTE TERRA DEL GUSTO E' UN MARCHIO REGISTRATO C.C.I.A.A. N° 000164896

Piemonteterradelgusto.com non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7/3/2001. Ogni autore è direttamente responsabile di ciò che scrive negli articoli e nei commenti.

Powered by SitoPerTe.com & Joomla-sitiweb.com

Questo sito utilizza cookies. Continuando con la navigazione accetti implicitamente il loro uso.

Maggiori informazioni Ok Declino