Territorio

Lunedì, 25 Maggio 2015 16:33

Terre Originali: i cinque progetti vincitori

Scritto da

Riportare i giovani sui terreni in abbandono e sensibilizzare l’opinione pubblica sul problema del ricambio generazionale nelle campagne

 

 

I progetti che beneficeranno di terreni in concessione gratuita, assistenza tecnica e supporto imprenditoriale: apicoltura, piante officinali, permacoltura, zafferano, co-housing e agricoltura “inclusiva” per persone svantaggiate.

 

A pochi giorni dall’incontro di Clavesana (CN), dove si sono ritrovati i titolari dei dieci progetti finalisti, la commissione di Terre Originali ha annunciato i vincitori del bando lanciato a novembre scorso per invogliare i giovani a reinsediarsi sui terreni agricoli in abbandono del monregalese e in generale, per sensibilizzare l’opinione pubblica sul grave problema del ricambio generazionale in agricoltura.


Ai cinque progetti selezionati saranno offerte terre in concessione triennale gratuita e un’assistenza tecnica 360° per la realizzazione del progetto imprenditoriale. La speranza è che, oltre a dare alla comunità rurale un importante segnale di rinnovamento, "Terre Originali" si riveli essere anche una iniziativa-pilota, capace di avviare azioni consimili in tutte le numerose regioni italiane alle prese con il fenomeno dello spopolamento delle campagne e dell'abbandono dei suoli.

 

La selezione dei vincitori tra i dieci candidati non è stata facile, ammette la stessa Commissione, perché tutti i progetti finalisti erano di alto profilo e di indubbio interesse. "Uno degli aspetti più interessanti emersi in istruttoria e confermati in fase di selezione è stato come sia ancora vivo nei giovani il desiderio di un ritorno alla ruralità e a stili di vita che parevano destinati ad estinguersi”, dichiarano Fabio Palladino, portavoce dei Contadini delle Langhe e Anna Bracco, direttore di Cantina Clavesana, due dei principali sostenitori di Terre Originali. “La convergenza di queste aspirazioni con l’esistenza di progetti tecnicamente e imprenditorialmente fondati ci pare la migliore dimostrazione possibile dell'esistenza di una concreta speranza per il futuro delle comunità rurali”.

 

I premi assegnati:

PRIMO PREMIO -

Ex aequo ai progetti “Verde brillante” (che prevede coltivazione in permacultura di ortaggi legumi, piante officinali, piccolo allevamento, distribuzione dei prodotti a km zero con attività di accoglienza e didattica per avvicinare i consumatori alle origini dei prodotti che utilizzano) e “30.000 bulbi” (che prevede coltivazione di zafferano - coltura nuova per il territorio - apicoltura e la realizzazione di un villaggio didattico aperto a studenti, giovani e comunità di minori e disabili).

I due progetti si aggiudicano supporto nella predisposizione del piano d’impresa, concessione dei terreni senza canone per 3 anni, supporto nell’individuazione e partecipazione a bandi per il finanziamento a fondo perduto e per l’accesso al credito agevolato, assistenza per l’individuazione di attività da svolgere con altre aziende agricole e inserimento nei network territoriali e regionali di filiera, assistenza nell’individuazione di risorse umane, assistenza legale per l’ottenimento di autorizzazioni, assistenza nell’attività di marketing, distribuzione e commercializzazione, due anni di assistenza tecnica
agronomica, legale, commerciale e finanziaria (a tariffe scontate del 50%).

 

SECONDO PREMIO -
Data l’elevata qualità di alcuni progetti, privi però se presi singolarmente della necessaria forza, tre di essi, dai tratti comuni e le potenziali sinergie interne sono stati accorpati in un unico progetto denominato “Tre in uno”.
Progetto “Tre in uno” (riunisce un progetto di coltivazione di piante di castagno, uno di agricoltura sociale e innovativa e uno di coltura di erbe aromatiche, piante officinali e funghi, e di apicoltura. Le sinergie potenziali si fondano sui valori biodiversità, tutela del paesaggio cultura del territorio condivisi dai tre team).

Il progetto "Tre in uno" si aggiudica il premio condizionato, consistente in un supporto a tutto tondo ma concesso solo se i titolari sapranno dimostrare, attraverso un progetto comune da presentare entro il 31/5, volontà, visione strategica e sinergie operative per lo sviluppo congiunto dei progetti.

 

ALTRI PREMI: 


Progetto Casa rotta (restauro di una cascina abbandonata da destinare a spazio di co-housing e di ecovillaggio per attività di accoglienza, ristorazione e didattica, nonché di un’azienda agricola a vocazione orticola e cerealicola), prescelto sia per il suo alto valore sociale, culturale e ambientale, sia per l’ottima capacità di visione e di esecuzione dimostrata dai proponenti.

Progetto WellcHome in Farming (proposto da un’azienda agricola a vocazione sociale già esistente e impegnata nell’integrazione lavorativa di persone svantaggiate, prevede l’unione, sullo stesso terreno, di coltivazioni tradizionali e innovative e la creazione di un ostello sociale).

La giuria ha deciso di sostenere il progetto con un premio speciale: l’accompagnamento a individuare i terreni necessari allo sviluppo delle colture. Terre Originali è il progetto sperimentale attivato nel 2012 per raccogliere idee imprenditoriali di recupero e di rimessa a coltura dei terreni delle Langhe Monregalesi tra Ceva, Mondovì, Dogliani, Clavesana, Carrù e Cherasco, tutti comuni in provincia di Cuneo.

 

Dall’ultimo censimento sull’agricoltura risulta che in Italia siano presenti oltre 4 milioni di ha di terreni incolti e si stima che, nell’arco dei prossimi 5-10 anni, alcune migliaia di aziende agricole oggi attive saranno a rischio di chiusura per le difficoltà incontrate nel ricambio generazionale. Oltre alle immaginabili conseguenze economiche e occupazionali, il problema potrebbe avere riverberi gravi anche sull'assetto idrogeologico e per la conservazione della biodiversità.

 

Partner Terre Originali:
Contadini delle Langhe | www.mercatodeicontadinidellelanghe.it: associazione di micro produttori agricoli nata nel 2009 che porta avanti valori antichi di solidarietà e reciprocità, operando in modo innovativo.
Clavesana Siamo Dolcetto: www.inclavesana.it: non solo la più grande cantina delle Langhe Monregalesi, ma un punto di riferimento della comunità locale che oggi raccoglie oltre 350 conferitori, tutte micro aziende ognuna con una propria storia.
Università di Scienze Gastronomiche | www.unisg.it: Università giovane, fondata e ispirata dai valori di Slow Food, una realtà che coniuga nel quotidiano saperi tradizionali e saperi accademici.
Comizio Agrario di Mondovi: www.comizioagrario.org: fondato nel 1867, è rimasto l’ultimo in Italia, il luogo ideale ove innescare la rinascita e rurale.
Make a Cube3: www.makeacube.com: avvia e accompagna startup, piccole imprese profit e no profit e grandi aziende nello sviluppo di iniziative in grado di generare un
impatto positivo sull’ambiente e sulla società.

 

daterramarginaleaterraoriginale.wordpress.com

condividi:

FacebookTwitterGoogle BookmarksRedditLinkedinPinterest

PIEMONTE TERRA DEL GUSTO

Il gusto per lo stile, il gusto per l'arte, il gusto per il buon cibo, il gusto per la musica, il gusto per le bellezze architettoniche, il gusto per la storia, il gusto per la contemporaneità, il gusto per il teatro, il gusto per la danza, il gusto per il paesaggio, il gusto per il bello, il gusto per l'ecologia, il gusto per il territorio, il gusto delle emozioni...

LEGGI TUTTO

COLLABORA CON NOI

Piemonte Terra del Gusto è sempre alla ricerca di collaboratori che come noi condividano passione ed interesse per la Cultura e il Territorio. Se sei un agente pubblicitario, un'azienda, un coordinatore di un gruppo turistico, oppure ancora un blogger con idee, corsi, eventi da proporre e organizzare...

SCRIVICI ORA

CONTATTI

Per promuovere la propria attività, per organizzare o divulgare un evento o notizie che riguardano iniziative sul territorio piemontese, italiano ed Estero, o per qualsiasi altra informazione sulla nostra piattaforma web...

SCRIVICI ORA

Copyright © 2019 Piemonte Terra del Gusto. È assolutamente vietata la riproduzione, anche parziale, del materiale pubblicato, loghi, grafica, immagini, testi.

PIEMONTE TERRA DEL GUSTO E' UN MARCHIO REGISTRATO C.C.I.A.A. N° 000164896

Piemonteterradelgusto.com non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7/3/2001. Ogni autore è direttamente responsabile di ciò che scrive negli articoli e nei commenti.

Powered by SitoPerTe.com & Joomla-sitiweb.com

Questo sito utilizza cookies. Continuando con la navigazione accetti implicitamente il loro uso.

Maggiori informazioni Ok Declino