Territorio

Martedì, 05 Marzo 2013 15:26

“Lo spettacolo della natura, storie di scienza e di mondi da conservare” a Torino

Scritto da

"Lo spettacolo della natura, storie di scienza e di mondi da conservare" al Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino

 Museo di Scienze Naturali, Torino

 

Il Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino, si trova nell'antico edificio dell'Ospedale di San Giovanni Battista, costruzione barocca progettata da Amedeo di Castellamonte (1618-1683), presenta il nuovo allestimento permanente con “Lo spettacolo della natura. Storie di scienza e di mondi da conservare”.

 

La quarta e nuova esposizione permanente è situata negli spazi della crociera inferiore del seicentesco palazzo di Amedeo di Castellamonte, si sviluppa su una superficie di circa 1.500 metri quadrati, articolata in tre macro-aree.

  • “La diversità della natura”, la prima macroa-area, attraversata da un imponente nastro rosso, elemento scenografico e strutturale che accoglie rari reperti del museo. I minerali in mostra, tra cui splendidi esemplari di quarzo che fanno parte della prestigiosa collezione di mineralogia e petrografia del museo
  • Una piccola foresta di cilindri e lastre trasparenti accolgono tronchi di palma, di fusti legnosi di bambù dorato,fiori, foglie, rami
  • La zoologia, la testuggine e l’armadillo, insidiosi rettili, l’alce e la tigre

 

Sullo sfondo della prima sala in evidenza una parete in resina che mostra la sequenza stratigrafica dal Pliocene al Pleistocene dell’area astigiana, raccontando in un colpo d’occhio l'evoluzione di 5 milioni di anni, svelando la trasformazione di un mare caldo in cui nuotavano cetacei e sirenidi diventare la Pianura Padana

 

“Adattamenti ed evoluzione” è il tema sviluppato nella seconda macro-area, composta da due sezioni, scoprire i meccanismi che danno origine alla diversità della vita.

  • Nella prima sezione dedicata a Charles Darwin, ai viaggi intorno al mondo da cui ricavò le osservazioni, utili  a sviluppare la teoria dell’evoluzione, raccolte nel fondamentale testo “Sull'origine delle specie per mezzo della selezione naturale” (pubblicato il 24 novembre 1859 a Londra).

Nel 1864, il naturalista piemontese Michele Lessona, curò per la UTET l’edizione completa in lingua italiana delle opere darwiniane. Copia originale di alcuni di questi volumi sono visibili in mostra, Sulla origine delle specie per mezzo della selezione naturale, Viaggio di un naturalista intorno al mondo, L'espressione dei sentimenti nell'uomo e negli animali.

 

La seconda sezione è dedicata alle ricerche e ai grandi scienziati, alle più grandi scoperte del XX secolo.

  • Gregor Mendel, che intuì la trasmissione dei caratteri ereditari, fondamento della genetica
  • James Dewey Watson, il premio Nobel, il quale con altri scienziati, scoprì la struttura del DNA

 

Nella terza macro-area, “Le foreste del Madagascar”, esplorando, al livello del terreno e delle “canopie” le relazioni tra gli organismi viventi e l’ambiente nella foresta pluviale del Madagascar.

Le canopie realizzate in poliuretano sono opera dell’artista torinese Piero Gilardi, l’allestimento attraverso rari reperti museali, exhibit interattivi e multimediali, ricostruzioni scenografiche di ambienti e l’arte, informa fornendo gli elementi per comprendere il mondo naturale raccontando, al tempo stesso, il lavoro del Museo.

 

 

Apertura al pubblico dal 9 marzo, il nuovo allestimento permanente del MRSN sarà aperto al pubblico con obbligo di prenotazione. Le prenotazioni vengono raccolte dalla sezione didattica che organizza le visite guidate per gruppi. Fino a 3 anni di età ingresso e visita guidata sono gratuiti.

 

Per info e prenotazioni: tel. + 39 011 4326307-6334-6337

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

MRSN – via Giolitti 36, Torino Biglietteria

MRSN: 011 4326354

Numero verde InfoMuseo: 800 329 329 alle 19. Chiuso il martedì

www.mrsntorino.it

 

condividi:

FacebookTwitterGoogle BookmarksRedditLinkedinPinterest

PIEMONTE TERRA DEL GUSTO

Il gusto per lo stile, il gusto per l'arte, il gusto per il buon cibo, il gusto per la musica, il gusto per le bellezze architettoniche, il gusto per la storia, il gusto per la contemporaneità, il gusto per il teatro, il gusto per la danza, il gusto per il paesaggio, il gusto per il bello, il gusto per l'ecologia, il gusto per il territorio, il gusto delle emozioni...

LEGGI TUTTO

COLLABORA CON NOI

Piemonte Terra del Gusto è sempre alla ricerca di collaboratori che come noi condividano passione ed interesse per la Cultura e il Territorio. Se sei un agente pubblicitario, un'azienda, un coordinatore di un gruppo turistico, oppure ancora un blogger con idee, corsi, eventi da proporre e organizzare...

SCRIVICI ORA

CONTATTI

Per promuovere la propria attività, per organizzare o divulgare un evento o notizie che riguardano iniziative sul territorio piemontese, italiano ed Estero, o per qualsiasi altra informazione sulla nostra piattaforma web...

SCRIVICI ORA

Copyright © 2019 Piemonte Terra del Gusto. È assolutamente vietata la riproduzione, anche parziale, del materiale pubblicato, loghi, grafica, immagini, testi.

PIEMONTE TERRA DEL GUSTO E' UN MARCHIO REGISTRATO C.C.I.A.A. N° 000164896

Piemonteterradelgusto.com non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7/3/2001. Ogni autore è direttamente responsabile di ciò che scrive negli articoli e nei commenti.

Powered by SitoPerTe.com & Joomla-sitiweb.com

Questo sito utilizza cookies. Continuando con la navigazione accetti implicitamente il loro uso.

Maggiori informazioni Ok Declino