Stampa questa pagina
Venerdì, 13 Febbraio 2015 15:54

UNITI PER VALORIZZARE IL TERRITORIO

Scritto da Piemonte Terra del Gusto

Nasce a Torino l'associazione commercianti residenti e cittadini di Via Baretti a Torino

 Quartiere San Salvario - Torino

 

Il 13 febbraio 2015, Torino -

 

Fare rete per dare nuovo impulso al territorio, presentarsi come un soggetto unico, e quindi contrattualmente più forte, nei confronti di istituzioni e fornitori, creare un’economia di scala capace di offrire nuovi servizi ed opportunità alla collettività. Con questi obiettivi ha mosso i primi passi oggi l’Associazione Commercianti, Residenti e Cittadini di Via Baretti, originale esempio torinese di “distretto” virtuoso che unisce, senza conflitti e con la massima collaborazione, imprese, cittadini, commercianti e proprietari di immobili.

 

Un progetto ambizioso, nato dall’iniziativa di 12 aziende costituenti che garantiscono occupazione a 74 persone, per una media di circa 6,2 persone ad esercizio commerciale e con un fatturato annuale complessivo pari a circa 7,2 milioni di euro all’anno. A queste imprese si aggiungono anche gli altri esercizi commerciali presenti nella via e i residenti e i cittadini di Via Baretti. Non una semplice Associazione che si riunisce in occasione di iniziative ben definite, quindi, ma un vero e proprio progetto d’impresa tra realtà differenti che vivono a contatto e che, assieme, vogliono superare le criticità per rendere ancora più vivibile, attraente e aperta a nuovi investimenti la propria zona di residenza.

 

Presentata questa mattina alle istituzioni e alla cittadinanza dal neo Presidente Davide Terenzio Pinto, l’Associazione Commercianti, Residenti e Cittadini di Via Baretti, ha in programma interessanti eventi e manifestazioni e ha già allo studio alcune iniziative per valorizzare il territorio in molteplici ambiti come l’occupazione, la logistica, la viabilità, l’impatto ambientale e l’ottenimento, a costi più vantaggiosi per tutti, dei servizi principali. Ad esempio, la scelta di un unico fornitore di trasporti logistici per tutta la Via porterà benefici economici per i singoli e, nello stesso tempo, minore traffico e minore inquinamento nella zona.

 

L’idea di proporre al Comune di Torino la riapertura delle licenze per la somministrazione e, con i soldi derivanti da esse, realizzare progetti condivisi a favore della Via, potrebbe favorire nuovi investimenti e opportunità di occupazione, nonché migliorare la qualità della vita. Ogni terza domenica del mese, inoltre, Via Baretti si trasformerà in una Social Street, organizzando feste, eventi e giochi per i più piccoli e creando occasioni di incontro e confronto tra commercianti e residenti.

 

Al tavolo anche un’iniziativa legata alla sicurezza: un servizio di whatsapp tra le forze dell’ordine e i servizi di sicurezza privati organizzati dai locali, per essere sempre aggiornati, in tempo reale, sulla situazione di ordine pubblico nella zona:- “Presentarsi come un unico soggetto coeso e con i medesimi interessi è il modo più intelligente per affrontare le criticità economiche e sociali di questo specifico periodo storico e di questo quartiere in continua evoluzione.” - ha dichiarato il Presidente della neo-nata Associazione, Davide Terenzio Pinto.

 

Quando si parla di San Salvario si tende ad evidenziare la conflittualitàL’ Associazione Commercianti, Residenti e Cittadini di Via Baretti vuole dimostrare che, attraverso un dialogo propositivo tra realtà differenti, è possibile costruire qualcosa di utile per una crescita collettiva e a favore del nostro territorio, valore assoluto di bellezza che ci accomuna e vero punto di incontro di tutte le nostre esigenze”.

 

 "La crisi economica, in atto ormai da alcuni anni, ha portato il nostro territorio a vivere una profonda trasformazione del proprio tessuto produttivo ed economico. Come Assessorato stiamo cercando di lavorare per fare in modo che tutti gli operatori, commerciali e produttivi, fissi e ambulanti, possano comprendere la portata di questo passaggio storico e adeguarsi ad un nuovo modo di promuovere e organizzare la propria impresa, certamente consono e adatto ai tempi che stiamo vivendo.

Davide Pinto, Luca Cassiani, Assessore Mangone

 

Un sostanziale cambio di mentalità e un notevole salto di qualità che l’ ”Associazione Via Baretti” ha indubbiamente fatto, creando un progetto d’impresa sostenibile, concreto, solidale e coordinato, concepito in uno dei quartieri-simbolo della Torino contemporanea come San Salvario. Dobbiamo continuare a lavorare in questo senso, promuovendo una città al passo con i tempi e sempre più attenta alla valorizzazione delle potenzialità insite in ogni quartiere torinese"- ha commentato Domenico Mangone, Assessore al Commercio, Lavoro e Attività Produttive della Città di Torino.

 

Quella dell’Associazione Commercianti, Residenti e Cittadini di Via Baretti è un’iniziativa unica nel suo genere, perché capace di coinvolgere, sotto un unico “brand” e per un fine collettivo, persone e settori completamente diversi. Ritengo possa essere un esempio virtuoso da esportare in altre zone della nostra città, con l’obiettivo di far convivere, in modo propositivo, residenti e commercianti”-ha ribadito Luca Cassiani, Presidente della Commissione Cultura della Città di Torino

 

AZIENDE COSTITUENTI L’ASSOCIAZIONE:

 Barotto - Via Baretti 8

 Closer - Via Baretti 5

 Lanificio San Salvatore - Via Sant’Anselmo 30, angolo Via Baretti

 La Cuite – Via Baretti 11

 Shaka Brah – Via Baretti 12E

 Brasserie Bordeaux – Via Baretti 15

 Bottega Baretti – Via Sant’Anselmo 28, angolo Via Baretti

 Baretti Bis – Via Baretti 7 bis

 Lo Stonnato – Via Baretti 10

 Mad – Via Baretti 9

 Diwan Café – Via Baretti 15

 Anselmo Vermouth – via Baretti 9

 

www.sansalvario.org

condividi:

FacebookTwitterGoogle BookmarksRedditLinkedinPinterest

Joomla SEF URLs by Artio