Agriturismo - B&B

Giovedì, 29 Giugno 2017 13:31

CA’ MARIUCCIA FOLK FESTIVAL

Scritto da Piemonte Terra del Gusto
CA’ MARIUCCIA FOLK FESTIVAL CA’ MARIUCCIA FOLK FESTIVAL CA’ MARIUCCIA FOLK FESTIVAL

CA' MARIUCCIA FOLK FESTIVAL: una rassegna dedicata alla musica folk e alle danze popolari

Il 14, 15 e 16 luglio 2017, Albugnano (To) - 

 

Oltre al lavoro e alla ricerca in ambito agricolo, che svolge con la collaborazione di Università e Atenei, Ca' Mariuccia è stata in quest'ultimo anno e sempre più desidera essere, polo di aggregazione per il territorio circostante, una zona dalla profonda vocazione rurale e sensibile alle tradizioni popolari.

 

Le danze popolari rivelano le tradizioni culturali e folkloristiche di molte culture antiche e moderne. Queste danze esprimevano ed accompagnavano l'uomo nella sua vita quotidiana. Si danzava per manifestare la gioia di un raccolto abbondante nelle campagne, per festeggiare l'arrivo di sole e della primavera.

 

Da sempre le cascine sono i luoghi che hanno favorito la condivisione, lo scambio e le relazioni e oggi più che mai, inserite nel contesto urbano e periurbano, diventano nodi essenziali nella creazione di reti e nella realizzazione di buone pratiche mettendo in relazione persone, competenze e interessi spesso molto diversi tra loro.

 

 

VENERDÌ 14 LUGLIO - ore 21.30
SIMONE CAMPA & L'ORCHESTRA SUONATORI
DALLA PIZZICA ALLE TARANTELLE, LE DANZE DEL SUD ITALIA

Simone Campa, musicista e ricercatore di tradizioni popolari italiane ed extraeuropee, fondatore, direttore artistico della Compagnia Artistica La Paranza del Geco di Torino, insieme a un ensemble di suonatori polistrumentisti di Puglia, Calabria, Campania e Basilicata, accompagnerà il pubblico in un appassionante concerto in cui i ballabili popolari si alterneranno ai ritmi incalzanti dei suoni a ballo, dalle tarantelle alla pizzica pizzica del Salento e della Bassa Murgia.

 

Il progetto musicale Orchestra Suonatori propone infatti un ampio repertorio di brani per il ballo, orchestrati ed eseguiti rispettandone la strumentazione e gli stili musicali tradizionali. Il vivace repertorio attraversa i balli allacciati popolari (valzer e mazurca della Sicilia, scozjë della Bassa Murgia, polca della Puglia, quadriglie comandate dell'Irpinia e del cosentino), ed i ritmi più festosi di tarantelle della Locride e tarantelle "zingarote" dello Ionio, pastorali alla zampogna a chiave, balli sul tamburo di area vesuviana.

 

SABATO 15 LUGLIO
LO TRUC
MUSICHE E BALLI DELLA TRADIZIONE OCCITANA

Lo Truc nasce nel 2003 con l'intento di proporre musica occitana da ballo e da ascolto, sia tradizionale sia di composizione, e cercando, grazie alla poliedricità dei tre musicisti, di esplorare varie combinazioni di suoni e strumenti. Il gruppo è formato da: Simone Lombardo (ghironda, cornamusa, fifre, zufoli, galoubet e tambourin
), Simonetta Baudino (organetto e ghironda) e Claudio Marassi (organetto e clarinetto).

 

Lo Truc ha suonato in diverse manifestazioni tenutesi nel territorio occitano italiano e francese, in Liguria, in Calabria e ha registrato due cd ("L'Aura" nel 2009 e "Teramar" nel 2012, prodotti dalla "Borgatti Edizioni Musicali" di Casalecchio di Reno –Bo-). Lo spettacolo proposto è un viaggio tra le sonorità caratteristiche delle terre occitane, partendo dalle vallate d'oc piemontesi (terra di provenienza dei tre musicisti) e arrivando fino ai Pirenei. Le melodie eseguite sono tutte concepite per il ballo ma anche per il semplice ascolto grazie alla cura e alla varietà
degli arrangiamenti. Per l'occasione il trio si trasforma in quartetto con la fisarmonica e la chitarra di Giuseppe Quattromini, musicista che suona in diverse formazioni occitane e non.

 

DOMENICA 16 LUGLIO
OSTERIA DEL MANDOLINO

ANTONIO STRAGAPEDE - Mandolino, Chitarra
DOMENICO CELIBERTI - Voce, Mandolino
FEDERICO MASSARENTI - Ocarina di Budrio
MASSIMO PAUSELLI - Clarinetto
NICOLÒ SCALABRIN - Chitarra
PEPPE AIELLO – Contrabbasso

Osteria del Mandolino è una formazione musicale che nasce con lo scopo di riportare alla luce e all'attenzione del pubblico la musica che si sviluppa in Italia dalla seconda metà dell'800 fino ai nostri giorni, attraverso autori illustri, virtuosi musicisti, brani originali e soprattutto attraverso il ballo.


Valzer, Polka, Mazurka, Marcia, Serenata, costituiscono il repertorio dei cosiddetti "ballabili", musica che si ascolta e si può, anzi si deve, anche ballare. Questa musica, troppo spesso maltrattata da suoni finti e tastiere elettroniche, riprende vita nella sua forma originaria attraverso l'uso degli strumenti più diffusi nella nostra tradizione.


Mandolini, ocarina, clarinetto, chitarra e contrabbasso si incontrano all' Osteria del Mandolino, un luogo dell'anima nato dalle nebbie del passato, un luogo nel quale cose antiche tornano a vivere e dove è ancora possibile ascoltare una serenata, avere vent'anni e ballare abbracciati, ed in un percorso di ri-conoscenza entrare in contatto con la parte più intima e vera di noi stessi. È con questo spirito, quello delle osterie, che può capitare l'incursione di altri amici e musicisti.


Il nome "OSTERIA DEL MANDOLINO" è un omaggio ad un mondo non accademico che ha contribuito enormemente allo sviluppo e alla diffusione dei repertori. Le osterie, infatti, insieme alle sale da ballo, erano luoghi dove si riunivano a suonare i musicisti e dove si potevano ascoltare grandi maestri italiani, con un rispetto oggi quasi dimenticato. Suonare questi strumenti, questo repertorio, è come tornare a casa dopo aver viaggiato tanto e nel compiere questo ritorno ecco l'incontro con l'ocarina, terra bolognese che suona, dal 1853. Questa terra, che strappata ai piedi dei danzatori si fa suono, ne rende più leggeri i passi e più vorticosi i frulli.

 

LA CASCINA OGGI E DOMANI

Ca' Mariuccia è un tipico casale piemontese di circa 1200 mq costruito tra fine '800 e inizi '900 e da sempre destinato ad azienda agricola per la coltivazione di nocciole e la produzione vitivinicola. I lavori di ristrutturazione hanno seguito le pratiche e i principi dell'autocostruzione e della costruzione partecipata con l'utilizzo di materiali naturali o il riutilizzo di materiali di recupero e hanno coinvolto diversi volontari, appassionati e studenti che desideravano apprendere metodi di costruzione partecipata.

Oltre all'offerta enogastronomica del ristorante e all'ospitalità del B&B, Ca' Mariuccia - in collaborazione con la SAN Scuola di Agricoltura Naturale - organizza durante l'anno corsi di agricoltura naturale, permacultura e nuove pratiche agricole orientate alla salvaguardia dell'ambiente e alla riduzione dell'uso della chimica; ospita incontri e presentazioni di libri con esperti e divulgatori, collabora con le Università, con il territorio e con altre aziende agricole.

Ca' Mariuccia - Località Sant'Emiliano, 2
14022 Albugnano (AT) 335 75 07 496
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.camariuccia.it

condividi:

FacebookTwitterGoogle BookmarksRedditLinkedinPinterest

Altro in questa categoria: « Tu credi in Bio?

Cerca il tuo Ristorante

Scegli il Tuo Menu'

Localita'

PIEMONTE TERRA DEL GUSTO

Il gusto per lo stile, il gusto per l'arte, il gusto per il buon cibo, il gusto per la musica, il gusto per le bellezze architettoniche, il gusto per la storia, il gusto per la contemporaneità, il gusto per il teatro, il gusto per la danza, il gusto per il paesaggio, il gusto per il bello, il gusto per l'ecologia, il gusto per il territorio, il gusto delle emozioni...

LEGGI TUTTO

COLLABORA CON NOI

Piemonte Terra del Gusto è sempre alla ricerca di collaboratori che come noi condividano passione ed interesse per la Cultura e il Territorio. Se sei un agente pubblicitario, un'azienda, un coordinatore di un gruppo turistico, oppure ancora un blogger con idee, corsi, eventi da proporre e organizzare...

SCRIVICI ORA

CONTATTI

Per promuovere la propria attività, per organizzare o divulgare un evento o notizie che riguardano iniziative sul territorio piemontese, italiano ed Estero, o per qualsiasi altra informazione sulla nostra piattaforma web...

SCRIVICI ORA

Copyright © 2017 Piemonte Terra del Gusto. È assolutamente vietata la riproduzione, anche parziale, del materiale pubblicato, loghi, grafica, immagini, testi.

PIEMONTE TERRA DEL GUSTO E' UN MARCHIO REGISTRATO C.C.I.A.A. N° 000164896

Piemonteterradelgusto.com non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7/3/2001. Ogni autore è direttamente responsabile di ciò che scrive negli articoli e nei commenti.

Powered by SitoPerTe.com & Joomla-sitiweb.com

Questo sito utilizza cookies.

Continuando con la navigazione accetti implicitamente il loro uso.. Per saperne di piu'

Approvo